mercoledì 12 marzo 2008

Galeotto fu il libro e chi lo lesse...


Riflettevo all'ombra di questa pretesa cultura giuridica che dovrei avere ormai nelle vene, e riflettevo con il peso di qualche migliaio di pagine sul cuore e altrettanto sotto il culo, a sostenere cotanta massa ragionante. Ho un rapporto splendido con i miei libri, ed è più che altro un rapporto tattile, perché quando non so leggerli quantomeno i libri io li accarezzo, e li amo. Li amo anche quando sono scritti con i piedi, anche quando non raccontano una bella storia e preferiscono snocciolare numeri e rubriche. Bat mi disse una volta che il mio amore per i libri si palesa dal modo in cui li tengo in mano, da come li sfoglio. Ieri mi sono occupato dei miei sudati libri di diritto, li ho tutti buttati giù dallo scaffale e riposti nuovamente con cura secondo un ordine più passionato che ragionato. Qualcosa manca, è andata smarrita a seguito di qualche prestito, o non è stata degna di essere posta dorso a vista, ma poco importa. E' presto per dire cosa sia stato o cosa sarà di queste migliaia di pagine, è presto per vedere fruttare centinaia di concetti che giacciono chissà dove. Io ieri solo una cosa ho realizzato: al tatto un volume Giuffrè è più amabile di un Giappichelli. E dietro questa piccola perla di idiozia preferisco nascondermi e tacere.
Un sentito ringraziamento va a Ale, Chiara, Giorgio e Rita che mi hanno regalato una serata semplicemente splendida.

Etichette: , , , ,

11 Comments:

Anonymous gloutchov said...

L'amore per i libri è una grande cosa. Tanti tanti complimenti per come la manifesti... il tuo post è pieno di sentimento. :D

12/3/08 21:05  
Blogger Franca said...

Anch'io amo i miei libri!
Pensa che quando li leggo, non li apro mai completamente per non rigare il dorso...

13/3/08 09:30  
Blogger senzanomealcuno said...

Come Franca, non li apro mai completamente e quando, obbligatoriamente, apro la prima volta la copertina VOGLIO sentire quel rumore di cartone che si "rompe"...

13/3/08 12:05  
Blogger Mimmo said...

...sono in astinenza...ma vado a periodi. Ma presto tornerò a farlo. Ho quintali di libri che mi aspettano :)

14/3/08 17:58  
Blogger dressel1981 said...

li odori?

17/3/08 01:25  
Blogger Gianfranco said...

dressel1981: certamente :) e per dimostrarti che non dico balle puoi leggere questa recensione: http://apienavoce.blogspot.com/2007/09/un-po-di-calma-e-il-tempo-finalmente-di.html#links

17/3/08 08:49  
Blogger marina said...

anche io amo i miei libri, è una passione fisica che solo altri come me possono capire
vedo ne ho trovati diversi qui

marina

17/3/08 15:04  
Blogger Gianluca Pistore said...

ciao, bel blog, che ne diresti di uno scambio link???



www.gianlucapistore.com

18/3/08 14:06  
Blogger Gianfranco said...

gianluca pistore: di nuovo? ti ho già risposto qualche post più giù.

18/3/08 19:16  
Blogger guccia said...

Da bibliofila assaporo ogni tua parola, la tua foto assomiglia tanto a questa libreria stracarichi di libri di cinema, antropologia, filosofia...

22/3/08 15:47  
Blogger guccia said...

Pistore non molla eh?
Io mi sono limitata, con atto goduriosamente barbarico, a cancellarlo.

22/3/08 15:48  

Posta un commento

<< Home