martedì 8 gennaio 2008

Capace solo di una spremuta di desideri, questa sera...

Stanca la mente io penso col dito
giorni lontani di favole spente
luci soffuse di pagine lente
tavolo vuoto di un vaso fiorito

Stanche le mani io penso di ieri 
capelli raccolti in nodi di dita 
le gote già gonfie rosse di vita
sono i bei resti di lenti pensieri   

E nascosto ti ammiro e ammirando 
libero un sogno che parla cortese 
sai che silenzio ritrova sapori  

Senti dolcezza, d'amore non muori? 
bacio parole che vanno derise 
leggo ti penso svanisco pensando. 

6 Comments:

Anonymous vale said...

Grazie...... :)

9/1/08 11:23  
Blogger Franca said...

E' tua?
Se è tua, perchè non ti iscrivi al concorso che di poesia (La Poesia Onesta") organizzata da "La Guglia", un'associazione culturale di Agugliano (molto seria)

9/1/08 13:12  
Blogger Gianfranco said...

Certo che è mia! Altrimenti avrei citato la fonte...
Il bando ce l'ho sul desktop... come le decine di bandi che contrassegno e che poi restano lì... :(

9/1/08 13:30  
Blogger guccia said...

quoto Franca ed ero entrata fra i commenti per proporti la stessa cosa...

9/1/08 14:18  
Blogger Gianfranco said...

Tutti troppo generosi! :)

9/1/08 16:05  
Blogger Finazio said...

Davvero bella. Guardando la tua foto con la chitarra imbracciata ho letto i versi come fossero il testo di una canzone, ed ho cercato di immaginare la musica. Purtroppo non sono Luigi Mariano! Accetto volentieri la proposta di scambio link, lo faccio per stima sincera. Felice di averti conosciuto, anche se solo attraverso il tuo blog.

9/1/08 17:13  

Posta un commento

<< Home