mercoledì 14 novembre 2007

Anche questa è umanità. La sottile umanità del sentirsi precari a questa vita, la pesante umanità del sentirsi poveri, la schiacciante umanità del vedersi incapaci, la leggera umanità di un sorriso nascosto. Ed è l'umanità di ogni storia a rivelare frammenti di significato in ogni gesto. Si rivestono così di senso gesti quotidiani: la paura tremenda delle stempiature per il narciso, la tristezza della prostituta che non ha saputo amare il suo ultimo cliente, la frustrazione di chi non riesce a portare a compimento il suo ultimo compito. E tra mille frammenti di varia umanità, tra mille gesti diversamente umani, non facciamo che riscoprirci simili, anche se non sappiamo a chi...


Rino Gaetano. Sei ottavi.

Mentre la notte scendeva stellata stellata 
lei affusolata nel buio sognava incantata 
e chi mi prende la mano stanotte mio Dio 
forse un ragazzo il mio uomo o forse io 
lontana la quiete e montagne imbiancate di neve 
e il vento che soffia che fischia più forte più greve 
e che mi sfiora le labbra chi mi consola 
forse un bambino gia grande o io da sola 
passava la notte passavano in fretta le ore 
la camera fredda gia si scaldava d'amore 
chi troverà i miei seni avrà in premio il mio cuore 
chi incontrerà i miei semi avrà tutto il mio amore 
la luce discreta spiava e le ombre inventava 
mentre sul mare una luna dipinta danzava 
chi coglierà il mio fiore bagnato di brina 
un principe azzurro o forse io adulta io bambina 
mentre la notte scendeva stellata stellata 
lei affusolata nel buio dormiva incantata 
chi mi dirà buonanotte stanotte mio Dio 
la notte le stelle la luna o forse io 

5 Comments:

Blogger Gloutchov said...

Bellissima!

14/11/07 09:04  
Blogger Franca said...

Simili a noi stessi, anche se ancora non sappiamo cogliere questa somiglianza che accomuna tutti nel mondo

14/11/07 11:18  
Blogger guccia said...

Il vero senso è sempre nella quotidianità, basta guardarsi intorno e coglierlo, anche se quasi mai è leggero.

14/11/07 21:12  
Anonymous Nino said...

a nn sapevo ke ti piacesse rino gaetano...ma è un ascolto nuovo oppure è da molto? ciao

16/11/07 19:23  
Blogger Gianfranco said...

nino: lo conoscevo ma in questi giorni ho approfondito su suggerimento del Dottore...

16/11/07 19:37  

Posta un commento

<< Home