martedì 3 luglio 2007

Arretrati, e numerosi. Così vado in ordine sparso. Anzitutto un plauso al Bar Irrera, quello immortalato a imperitura memoria tra le note di "In fondo al viale" dei Gens: mi trovavo in compagnia di Vale e della Dott. Gugliandolo, proprio presso il bar sotto esame, il trenta giugno. Volevamo usufruire di due buoni omaggio in nostro possesso. Con il primo avremmo potuto gustare una specie di cocktail al caffè, con il secondo un espresso Illy accompagnato da una sfogliatella alla ricotta. Dov'è il problema? Allego foto della sfogliatella, fate conto che il termine di paragone raffigurato è un cioccolatino. Se però devo proprio spremere un'arancia a favore del Bar Irrera, non posso che affermare che la sfogliatella era eccezionale.

Poi è venuta domenica, ma l'intimità di una giornata così eccezionale preferisco tenerla per me. Posso, al massimo, lasciarvi uno scatto interessante. Cappella laterale della chiesa madre di Savoca:

Arriva infine lunedì, e mi stupisco ancora una volta di come il mio essere sia cambiato nel giro di una manciata di mesi: organizziamo un'immersione col Dottore. Questi giunge presso di me, raggiungiamo la spiaggia e siamo prontamente informati della presenza di numerose meduse. Come fosse la cosa più normale del mondo il Dottore esclama: "Bene, andiamo ad Acqualadrone, conosco un posto splendido", e come fosse la cosa più naturale del mondo raggiungiamo l'altro capo della città. Piacevole immersione, rientro e gelato da "De Luca" a San Paolo. Tutto a spese del Dottore. Grazie!

2 Comments:

Anonymous mari said...

che bella vita!!!cmq non mi immagino te e luigi ad immergervi come due sirenetti!!!ma quando arrivano le vacanze?????

3/7/07 11:46  
Blogger Gianfranco said...

Eh Mari ma noi ti\vi aspettiamo!!! Per me da un lato sono già arrivate, dall'altro non ci saranno questestate... anche se aspetto con trepidazione il viaggetto!

3/7/07 11:55  

Posta un commento

<< Home