giovedì 3 maggio 2007

Mattina presto, maniche corte e una finestra aperta accanto che scioglie su di me la brezza fresca di un giorno piovigginoso. E' il momento giusto per raccontare, la mente non è ancora contaminata dalle pagine di diritto amministrativo e mi sento in forma. Seconda notte disturbata da fragole che mi tormentano il sonno, ma questa è un'altra storia.
E come ogni giorno memorabile ci siamo ritrovati già dal mattino, prima di ogni altra occupazione. Appuntamento alle nove e trenta davanti la Facoltà. E' il primo maggio. Nessuno è presente alle nove e ventisette, così decido di fare un salto alla stazione di Messina Marittima per recuperare Il Calabria™ giunto proprio in quell'istante dopo una avventurosa traversata dello Stretto. Torno di gran carriera presso il luogo dell'appuntamento, che stavolta è popolato. Mancano ancora il Dott. Azzarà e Bat, decido così di caricare la mia macchina e partire in anteprima con parte del gruppo. Tere reca in mano una cassettina di fragole, dono delle Bafie tutte, che giungono a destinazione decimate in quanto uno dei cestini è stato al primo semaforo ceduto ad una bisognosa questuante che intenerì lo sguardo per commuovere la sensibile collega (almeno una vaschetta s'è salvata dalla triste sorte che avrebbe potuto affliggerla qualche ora dopo). Giunti al paradiso dello schiticchio cominciano i preparativi, mentre con regolarità affiorano gli altri invitati. La prima auto a giungere è quella condotta da Bat con Giò, Vale e Ciccio. In solitaria Peppe e contemporaneamente il Dottore con Antonio recanti in dono diversi chili di prelibata carne di maiale. Scorre la mattina tra la macedonia di fragole, i preparativi per tavola, la fragranza del pane caldo e le folate di vento che permettono la danza in volo persino dell'insalata. Poi brace e carne, si mangia. Tristo il momento della macedonia di fragole con tanta cura preparata dalle premurose Bafie: alla prima cucchiaiata qualcuno si accorge che qualcosa non va per il verso giusto. Un piattino mal coperto di melanzane e pomodori sott'olio, che il Dottore femminuccescamente aveva preferito non terminare, qualche minuto prima della portata in tavola delle fragole si era ribaltato nel frigo facendo scivolare lentamente, goccia dopo goccia, un consistente quantitativo di olio alla melanzana all'interno del compianto recipiente di fragole. Un minuto di silenzio, grazie. Il dolce è stato preparato da Giò (tiramisù) e Vale (torta al cioccolato e Grand Marnier), entrambi deliziosi e degni di colmare quel vuoto di tristezza cagionato dall'imperizia del sottoscritto. Poi tamburelli, zampogne e chitarre per tutto il pomeriggio. Dopo l'impasto per la pizza si sceglie di replicare l'ormai noto esperimento Mentos e Coca, con gli esilaranti risultati che possono ammirarsi nell'area download alla vostra destra. Giunge il momento della pizza e dei fagottini alla nutella, sul quale non posso pronunciarmi io per presunta mancanza di obiettività (si attendono commenti). Bat è la prima ad andar via, un treno la attende poche ore dopo. Poi un veloce rassettamento, i motori di nuovo caldi e i saluti davanti all'ITAS Cuppari. Per la prima volta nella storia degli schiticchi niente foto di gruppo con autoscatto, perciò pubblico solo il meglio del meglio, la crème de la crème, dei presenti. Tutto il resto verrà pubblicato nell'area download a breve: potete trovarci l'invito della giornata (abbiamo dimenticato di firmare!), i video che rappresentano i momenti più importanti, e un estratto di foto che mi accingo a selezionare.
L'impegno ufficiale è stato preso: una focacciata a legna presso gli stessi luoghi dopo la sessione estiva di esami. Io ci sarò, voi?

9 Comments:

Anonymous vale said...

era cointreau non grand marnier bestiolo :)

3/5/07 09:16  
Blogger luigi said...

dottore hai dimenticato di dire che il mentos e cola sono stato io a farlo visto che tu nel momento del pericolo te la sei svignata...comunque ti riconosco che le pizze così buone non ti erano mai venute...non dico nulla sulla bella compagnia perchè sarebbe riduttivo ormai ogni pensiero.

4/5/07 12:52  
Blogger Gianfranco said...

Il mentos e cola è testimoniato dal video! E comunque tu sei stato il braccio, io la mente.
Per quanto riguarda le pizze devo allora credere che tutti i complimetni degli altri anni fossero fasulli? Comunque col tempo miglioro! Tra dieci anni avrete la pizza più gustosa dell'universo!

4/5/07 13:05  
Anonymous teresa said...

ciao gianfri che schiticchio...MEMORABILE!!!le tue pizze erano davvero buonissime e se è vero che migliori con il tempo io spero di esserci non solo per la replica post-esami ma anche per tutti gli anni che verranno e che passeremo insieme...niente diabete...vengo solo per le pizze..e i saccottini di nutella!!!

4/5/07 19:04  
Blogger Gianfranco said...

Dai dai che un po' di diabete è concesso in questi casi :)
...e non fa male!!!

4/5/07 19:22  
Anonymous salvina said...

pizze,fagottini, "carne rustuta".....tutto perfetto!Con una compagnia così anche l'assasggio delle fragole si è trasformato in un momento "dolcemente" delizioso!!!!!! Carusi...vi voglio bene!

4/5/07 19:36  
Anonymous vale said...

figghioli se le pizze erano più buone è tutto merito dei trucchetti che modestamente gli ho insegnato!!! :) infatti guardate un pò, è migliorato proprio a questo schiticchio... fate due calcoli! ;)

4/5/07 23:49  
Anonymous bat said...

Splendida giornata, la conserverò tra i ricordi più belli legati all'isola... e avverto sempre di più la mancanza della mia bella Sicilia. Ho continuato ad assaporare l'essenza deliziosa della vostra compagnia durante tutto il viaggio del giorno seguente- 10 ore e mezza di Eurostar...ha portato 3 ore e mezza di ritardo- Grazie di cuore, siete più preziosi di quanto possiate solo immaginare. Francuzzo ti adoro!Attendo trepidante una replica e nessun assente sarà giustificato!!

6/5/07 10:32  
Blogger Gianfranco said...

Battuluzza tonnaaaaaa questa casa spett'atteeeee :)

6/5/07 13:56  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home