domenica 27 maggio 2007

Giornata di immutevoli cambiamenti, di sorprese che non lasciano meraviglia.
Anzitutto ho comprato la mia prima fotocamera "seria". Non è stato un colpo di testa (che non mi sarei potuto permettere), ma poco ci è mancato. Così, consapevole di saper fare tutto e male mi sono chiesto: e perchè dunque non cominciare a immortalare questa realtà con impressioni artistiche di infima qualità? Eccomi qui allora ad aspettare di poterla avere finalmente tra le mani questa fotocamera. Mi toccherà aprire un blog solo di immagini o basterà un account flickr?
Non pago ho anche acquistato l'ultimo album di Gianna Nannini, ed è l'ultimo di una lunga serie: questo maggio mi ha finora regalato Franco Battiato, Simone Cristicchi, Mario Biondi e spiccioli. Per chiedermi il perchè di questa lunga serie di acquisti avrei bisogno di un altro post, per questo taccio.
In fine giornata ho avuto pure il tempo di fare un regalo a Vale, e si è trattato anche in questo caso di un Album.
E fa impressione constatare che è domenica, e che per tutto ciò non mi sono mosso da questa scrivania. Anche il regalo è passato via mail, giunto in poco più di un minuto. Certo, senza il cellophane aderente e impalpabile e senza profumo di nuovo, ma indubbiamente con un sapore diversamente nuovo. Non so quanti Kg di anidride carbonica ho risparmiato alla terra che amo, e forse mi interessa pure poco. Certo è che viviamo in un'epoca straordinariamente ricca di possibilità, se solo sapessimo sfruttarle a dovere.
Poi il Dottore ha preferito godersi il gelato del mago con la fidanzata piuttosto che con me, me ne farò una ragione ma ci vorrà molto tempo.
Infine, dulcis in fundo oserei dire, ho scoperto di essere l'oggetto di uno studio relativo a un corso di regia e ancora fatico a capire, mi sembra impossibile essere nelle storie degli altri, non so spiegare questa emozione che forse ancora devo metabolizzare. Certo è che mi sono sentito importante quando importante non credo di essere. Eppure un grande senso di serenità mi ha pervaso immediatamente, come prezioso è stato essere guidato alla comprensione del garage citato. Sembra meno drammatica la vita così, eppure di un dramma adesso faccio parte, come un gioco di scatole cinesi, come in un passare da una vita all'altra e trasmettere ricordi, immagini, aspirazioni.
Presto cosa farai delle nostre aspirazioni vita? Io ti raccomando tutti noi, ma qualcuno più di qualcun altro...
Ho sonno, questo post non verrà riletto, tenetevi i verbi malconiugati. Mi spiace... Notte amici miei...

3 Comments:

Blogger guccia said...

Da Zagara ho letto tutto d'un fiato.

28/5/07 10:47  
Anonymous Bat said...

Cara guccia,auguro a te e a tutti voi la stessa immensa fortuna che io e francuzzo abbiamo avuto incrociando sulla nostra strada l'arte incarnatasi in una donna con la quale ho avuto l'onore di condividere 5 anni della mia vita. Una zagara dalle labbra rosse capace come pochi, pochissimi, di scatenare con fiamme innate le passioni, le vergogne, i brividi, le animalesche pulsioni che ognuno di noi eredita dalla terra e dal cielo.Cri sei unica, davvero.Lascia che all'infinito la nostra Sicilia si impossessi del tuo fiato fatto poesia.

28/5/07 23:08  
Blogger Gianfranco said...

Guccia: impossibile non leggere tutto d'un fiato...

Bat: ;)

29/5/07 07:42  

Posta un commento

<< Home