martedì 13 marzo 2007

E' capitato che, improvvisamente, in questo momento io abbia voglia di dire molte e molte cose, di molti e molti campi diversi del mio non sapere. Cerco quindi di fare un po' d'ordine.

post a) Ieri è stata una giornata mostruosa, una di quelle che per quanto sono mostruose non ti consentono di correre su un blog a raccontare di come sia passata anche quella, piuttosto pensi solo a chiudere la porta della tua stanza alle spalle, rifugiarti sotto le coperte e svanire nel buio, quasi a non farti vedere neanche dai muri, dall'aria... da nulla. Ma è passata pure quella, a rafforzare forse le articolazioni dell'esistenza, o forse a celare crepe che non vorremmo vedere emergere mai. Ma oggi è questione di fiducia se non di fede, e non sento crepe addosso, anzi. E di nuovo ritrovo la mia serenità fatta di abitudini sorprendenti e parole di una dolcezza non sperimentabile. Ritrovo me stesso, il mio corpo in un altro. E posso continuare a sperare.

post b) Una delle meraviglie di questa tecnologia che esiste ma esiste per finta, forse la mia piccola meraviglia preferita, è la possibilità di spulciare le dinamiche degli accessi a questa pagina. Quotidianamente comincio con gli accessi da altre pagine e passo in rassegna i "soliti" amici digitali, tra ultimi arrivi e "donatori" abituali ritrovo Zagara, Ricominciodalbasso, Hronir, neo_scapigliato, Diplod e poco altro. Terminata l'analisi degli amici mi dedico agli accessi tramite chiavi di ricerca, che costituiscono uno strumento di comprensione varia e umana che non ha eguali. In pratica io posso vedere cosa uno sconosciuto abbia cercato su un qualsiasi motore di ricerca per capitare qui. E con voi oggi analizzo gli accessi di questo marzo (in grassetto ciò che i fruitori della rete hanno digitato per capitare da queste parti): nella topsexteen di questo mese al primo posto troviamo la ricerca "Mario Schifano", e fin qui poco da discutere. Al secondo posto "vento nel vento" download, e qui si tratta di un amico che non ha i soldi per acquistare un disco di Battisti. Il terzo posto mi lascia perplesso, si cercava tra milioni di pagine acqua bollita più pura, cosa cercava secondo voi quest'amico? Il quarto posto Amantea, anche qui niente da discutere, il quinto dissertazione lupo steppa, forse qualche studente aveva bisogno di aiuto per compilare la scheda di lettura di un libro mai letto. Sesto posto esame di mantù, non ho idea di cosa possa trattarsi. Settimo e ottavo quasi un ex aequo: favoletta Saba e favoletta e Saba. Nono Majakovskij nuvole e ci mancherebbe. Mario Benedetti ancora per il decimo posto. Torna Saba protagonista all' undicesimo: perchè umberto saba desidera una vita fuori dal normale? Credo che anche qui si tratti di compiti per casa che non possono più svolgersi se non con l'aiuto di internet. Il dodicesimo posto è in assoluto il mio preferito: ritrovare la fiducia esami andati male, riesco a percepire il dramma di questa persona, e sono pervaso da un forte senso di compassione per il fatto che si possa porre una richiesta del genere a Google, la vita è da un'altra parte... al tredici san pietro casserta ora pro nobis. Quattordici sfilata scuola giulio agricola, qua ho un'idea. Al quindicesimo posto troviamo silenzio or silenzi commemorativo or commemorativi, e suggerirei che bastava silenzi* silenz* commemorativ* per risparmiare un po' di battute ed ottenere lo stesso risultato. Dulcis in fundo di nuovo vladimir majakovskij a piena voce, alfa et omega della mia esistenza virtuale e sempre presente nelle varie topsexteen. Io non credo di essere riuscito a rendere l'idea di cosa vi possa essere dietro l'istante in cui ogni anima persa nella rete tenti la sorte di cliccare su quel "cerca con google", ma è un gioco più grande di me a quanto pare, ed è un gioco che calpestala mia capacità di comprendere. Quantomeno ci ho provato.

Ci sarebbero anche un post c), un post d) e forse anche un post e) ma non ho il tempo di tediarvi ancora per il momento... a presto!

4 Comments:

Blogger imieipiedi said...

per favore spiegami come si gioca a questo gioco. voglio farlo anch'io.

13/3/07 23:09  
Blogger Gianfranco said...

Non è per nulla difficile, basta regalare al tuo blog una tag shinystat.com simile a quella che c'è in fondo alla mia pagina e aspettare. cliccando sulla tag (puoi verificare anche sulla mia pagina) accedi ad un menù con numerose voci, tra le quali "provenienze". Tutto molto semplice. Credi che se dicessi al mio psicanalista che ho parlato con imieipiedi questi possa pensare bene di me?

14/3/07 08:05  
Blogger imieipiedi said...

imieipiedi non sono ituoipiedi. è una questione di relatività del sistema di riferimento.

14/3/07 20:40  
Blogger Gianfranco said...

Capisco, ma il mio psicanalista non lo sa... Bene, glielo posso spiegare.

14/3/07 21:22  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home