venerdì 16 giugno 2006

Forse dovremmo immaginare cosa sarebbe, come sarebbe. E immaginare cosa sarebbe, come sarebbe tutto, non solo ciò che non ci accade, ma anche ciò che accade agli altri. E' un esercizio stupendo, aiuta ad avvicinarsi. Così immagino cosa voglia dire custodire un segreto scomodo, o cosa significhi lavare i piatti quando si studia fuorisede. Non serve a molto, forse a nulla.. ma avvicina. E questo periodo meraviglioso accentua l'essere gradevole di mille altri pensieri...

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home