venerdì 23 giugno 2006

Da qualche giorno rifletto sull'importanza delle pagine che quotidianamente scrivo con voi, attraverso voi, e pubblico qui con un po' di vergogna. Rifletto sul "come è cominciato", e ricordo quella sera ormai lontana, le aspettative, le paure, il descrivere una condizione che mi vedeva mutato. Oggi riconosco di dovere molto a questa pagina trasparente. E non è un autocelebrarmi, perchè ripeto, quanto su queste pagine appare non è altro che la mia persona e i nostri eventi riflessi nello specchio dei vostri sguardi. Mi sono aggrappato a queste pagine almeno quanto mi sono affidato a voi, e sono riuscito ad uscire da una condizione che non era spiacevole, ma non era la mia. E non era la mia perchè per troppo tempo avevo scelto di rimanere in silenzio, ma sono una persona che sta in silenzio solo quando c'è traffico accanto. Nel silenzio che mi avvolge invece trovo la forza di intervenire. E così è stato in questi mesi, e così mi sono fatto accompagnare, da queste parole e dai vostri gesti.. e un po presumo di avervi accompagnato, di avervi regalato un giro di giostra su una vita che non è certamente squallida... e gireremo ancora, e ne vivremo di eventi... vedrò molti di voi passarmi dentro, come è stato fin oggi, ad altri tenderò la mano e mi farò sfiorare, altri preferiscono linciarmi dolcemente con lo sguardo... a tutti riservo lo stesso rispetto, perchè tutti siete in grado di intervenire, tutti in grado di lanciarmi riflessioni...
E si torna a studiare, e si gode dei vostri successi. Giornata speciale ieri, giornata diversa... alla fine è accaduto ciò che credevo sarebbe accaduto, si ritorna alla vita a tutti gli effetti, un altro cerchio si chiude. Per questo ieri ho scelto il silenzio, per celebrare un successo che brilla di un valore particolare, ed un successo che è pure mio... e ho il coraggio di vantarlo.

2 Comments:

Blogger luigi said...

"vedrò molti di voi passarmi dentro, come è stato fin oggi, ad altri tenderò la mano e mi farò sfiorare, altri preferiscono linciarmi dolcemente con lo sguardo... a tutti riservo lo stesso rispetto, perchè tutti siete in grado di intervenire, tutti in grado di lanciarmi riflessioni..."
e io tra chi sono?

23/6/06 20:37  
Blogger Gianfranco said...

Caro dottore lei è ovviamente ai vertici della considerazione... domanda futile.. legga dentro di se e scopra...

24/6/06 17:33  

Posta un commento

<< Home