domenica 16 aprile 2006

Non credo sia troppo tardi per augurare a tutti voi una buona Pasqua. Ho dovuto viverla tutta questa giornata, per capire che sono i gesti più piccoli a rendere grandi e memorabili le giornate. E' stata una Pasqua particolare, come particolare è stata la preparazione a questo momento. Ho vissuto quella che potrebbe definirsi una "passione", e, guarda caso, è proprio oggi che tutto mi sembra concluso, perchè proprio oggi tutto si conclude, le giornate tornano pian piano ad essere "normali". E sono certo che il normali va virgolettato perchè mai più esisteranno per me giornate normali. E' nella comprensione del valore di ogni attimo che la vita rinasce, nel saper apprezzare uno sguardo, nel tornare a commuoversi per un gesto, o per due parole, per un ricordo... è vero, le tragedie uccidono, o ti rimettono in piedi più stabile di prima. Oggi ho avuto il coraggio di affermarlo, seppur con un po' di vergogna: oggi siamo più forti, non più forti di ieri, più forti di tanto, tanto tempo fa, quando già eravamo invincibili. E oggi allora cosa siamo, se non il prodotto di un'esperienza inimmaginabile, di un disegno deciso ma ripiegato con cura, con quella cura che impedisce anche di sbirciare. Oggi le linee di quella matita le conosciamo, pur senza averle mai viste... E' così che si conclude questa Pasqua, con l'esperienza vera di una duplice risurrezione, e con la rivalutazione del Pietro rinnegante, perchè io lo so, è possibile rinnegare nonostante tutto l'affetto di cui si è imbevuti... e anche questo particolare era nascosto tra le sfumature del disegno ripiegato. So vergognarmene, come so pure profondamente riportare fuori tutto l'affetto di cui ero e sono capace. E' un tornare alla vita ogni giorno, e ogni giorno più forti...

6 Comments:

Anonymous Anonimo said...

caro gianfranco tanti auguri di cuore..lux

17/4/06 21:46  
Anonymous annarita said...

Ho letto ciò che ha scritto Lux.Dato che mi sento un pò intrusa in questa blog, evito spesso di lasciare i miei commenti,ma ora non posso farne a meno.Per me hai scritto delle cretinate e l'Italia va a rotoli per gente che la pensa come te!E' assurdo che nel 2006 si parli ancora di proletariato,dittatura del proletariato..ma fatela finita!Ma non siete voi di sinistra a sventolare tanto la bandiera della pace ,a parlare di libertà e poi esalti la dittatura?!Ma almeno sai cos'è la dittatura?Non ho nulla contro gli immigrati,ma anzicchè pensare agli immigrati pensiamo prima ai nostri connazionali che vivono in condizioni precarie,perchè ci sono..tutto questo buonismo verso gli immigrati,qusto accanimento contro l'otto per mille e questo eesaltare all'esasperazione la falce e il martello...ma facciamola finita!!Gianfranco hai detto che ho fatto una cazzata a votare a sinistra.Non ti do torto!Ripensandoci ho sprecato il mio voto..

18/4/06 16:56  
Blogger Gianfranco said...

Sono daccordo su qualcosina... ma l'Italia non va certo a rotoli a causa della gente che la pensa come Lux... Ho detto che hai fatto una cazzata a votare a sinistra solo perchè hai detto che non credevi in ciò che hai votato... giusto per precisare... :)

18/4/06 18:06  
Anonymous annarita said...

su cosa sei d'accordo?avevi ragione proprio perchè ho votato in ciò in cui non credevo..:-)

18/4/06 21:25  
Anonymous Anonimo said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

19/4/06 13:53  
Anonymous Anonimo said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

19/4/06 20:40  

Posta un commento

<< Home