domenica 26 marzo 2006

Se potessi vi farei provare cosa vuol dire toccare la felicità, accarezzarla, sentirla viva, solida. Mi rendo conto che forse non avevo mai sperimentato una gioia così grande, ho sempre creduto tutte le sensazioni positive effimere. Oggi è diverso, e la mia gioia, la mia felicità posso toccarle, passarle da una mano all'altra... Se potessi vi farei provare, ed il più grande augurio per voi è questo, che un giorno abbiate la mia stessa fortuna... buonanotte...

4 Comments:

Anonymous Dominick Molise said...

secondo me la felicità non ha bisogno di essere toccata, non è quantificabile.... un attimo di felicità può essere più intenso di 100 giorni in sua compagnia e può la sciarti un degno molto più profondo ke ti farà illuminare il volto con un sorriso appena ci pensarai un attimo... cmq complimenti, hai un bel modo di scrivere e il tuo blog è uno dei più interessanti che ho visitato finora :-)

27/3/06 20:29  
Blogger Gianfranco said...

Sono piacevolmente sorpreso, ti annuncio che sei il primo visitatore "estraneo" che lascia un commento su questo blog, credevo che questo momento non sarebbe mai arrivato :) Che dire, grazie!, anche se ora una domanda nasce spontanea: Come sei arrivato fin qui? Ad ogni modo ho gradito i tuoi complimenti, anche se credo tu abbia un tantino esagerato! A presto...

27/3/06 20:41  
Anonymous Dominick Molise said...

come sono arrivato fin qui? mi diletto a navigare e a scoprire blog nuovi che portano un po di freschezza in una rete piena di blog scopiazzati qua e la... cmq i complimenti è quello che penso :) buon lavoro

28/3/06 21:42  
Blogger Gianfranco said...

Beh allora fammi un po' di pubblicità!!! :) Se ti serve la chiave di lettura di tutto il blog da' un'occhiata al primo post nell'archivio di ottobre... di nuovo grazie, e torna a visitarmi!!

29/3/06 00:13  

Posta un commento

<< Home