venerdì 23 dicembre 2005

E'incredibile come certe incrollabili certezze, certe opinioni consolidate, certe necessità possano essere stravolte da una breve chiacchierata.. crediamo di sapere, crediamo di conoscere, crediamo nella nostra fragilità e nella nostra immortalità.. poi poche parole, un velo di imbarazzo e la luce che compare dal fondo. Poche parole impacciate ed esplicite, una risposta rassicurante.. ho parlato di tutto me stesso oggi, come con pochissime persone ho fatto nella mia vita, mi sono mostrato indifeso come sono, labile come sono.. e sono bastate poche parole, uno sguardo che stavolta non era rubato ma timorosamente cercato, ad invocare un briciolo di conforto e di approvazione, e tanto perdono... pare tutto bene adesso, e anche questa giornata mi ha regalato un'esperienza importante, un'esperienza da affiancare al segnalibro, da ripassare ogni tanto, una lezione magistrale. Dopo tante notti insonni e agitate finalmente giunge il momento di ritrovare le lenzuola e mandare fraternamente affanculo la vita.. se questa non fosse così non esisterebbero molti dei nostri più profondi pensieri.. se questa non ci riservasse una sorpresa ogni giorno saremmo sempre felici, o sempre in preda alla noia, e sarebbe insopportabile. E' finito il tempo dei morsi alle dita e sono finalmente sereno, oggi quanto dovevo dire è stato detto, e quanto mi si doveva rispondere è stato risposto.. e forse è stato tutto troppo facile, dopo giorni di difficoltà che apparivano insormontabili..
La giornata di oggi mi ha anche riservato ben 4 kg di torroncini nicòtina.. e scusate se è poco.. la avessero tutti una vita come la mia...
Posso solo dire grazie adesso.. potrei parlare all'infinito ma voglio godermi intimamente certe emozioni, e scusate se non sono capace di condividere tutto, ma sapete bene che è giusto così... buonanotte...

1 Comments:

Anonymous tere said...

al solito dalle tue parole si può percepire tanto ma non essere sicuri di niente...

23/12/05 22:33  

Posta un commento

<< Home